Gestire i fondi MIC 2022 con Leggere
Sempre a fianco delle biblioteche con la soluzione online per i fondi MIC 2022
Scegliere e ordinare i titoli non è banale!
Gestione impegno di spesa
con più librerie
Controllo consegnato
da parte delle singole librerie
Monitoraggio residuo
impegno di spesa per ogni libreria
Comunicazione diretta
con le librerie fornitrici
Leggere è la soluzione!
Se decidi di affidarci il 30% dell’importo assegnato dal Ministero della Cultura avrai la possibilità di gestire in un’unica piattaforma tutti i tuoi acquisti MIC.

Comincia a selezionare i titoli all’interno del catalogo di Leggere che ordinerai poi alle librerie e a Leggere a partire dal 28 marzo 2022

Assegna un impegno di spesa per ciascuna Libreria presso cui effettuerai gli acquisti dei libri

Trasforma l’elenco di libri in carrelli e invia gli ordini alle Librerie via e-mail direttamente dal sito di Leggere

Controlla i titoli ricevuti dalle librerie per verificarne la corrispondenza con la bolla di consegna

Verifica la congruenza tra quanto ricevuto e le bolle emesse dalle Librerie

Monitora gli ordini non ancora evasi dalle Librerie

Consulta il residuo dell’impegno di spesa per singola Libreria

Quale è l'offerta economica
Se sei cliente Leggere ti verranno riservate le attuali condizioni di gara o affidamento (sconto e servizi). Se non sei cliente Leggere avrai diritto al 25% di sconto sugli acquisti effettuati presso di noi.
Con Leggere, gestire il MIC sarà semplicissimo!
Cosa dice la legge
La Legge di Bilancio 2022 (L.234/2021) ha stanziato 30 milioni di euro per l’acquisto di libri da parte delle biblioteche aperte al pubblico dello Stato, degli enti territoriali e degli istituti per il 2022 e il 2023. Il decreto ministeriale n. 8 del 2022, datato 14 gennaio ha stabilito che le biblioteche dovranno presentare in via telematica, la domanda di contributo per l’acquisto di libri alla Direzione generale Biblioteche e diritto d’autore, utilizzando l’apposita modulistica.
Le quote massime annuali per le biblioteche aperte al pubblico saranno così assegnate: 1.500 euro per le biblioteche con un patrimonio librario fino a 5.000 volumi, 3.500 euro per le biblioteche con un patrimonio librario di oltre 5.000 volumi e fino a 20.000 volumi, 7.000 euro per le biblioteche con un patrimonio librario di oltre 20.000 volumi.
Le risorse dovranno essere utilizzate esclusivamente per l’acquisto di libri, da effettuarsi per almeno il 70% presso almeno tre diverse librerie con codice ATECO principale 47.61 presenti sul territorio della provincia o città metropolitana in cui si trova la biblioteca. Se nel territorio non sono presenti o attive almeno tre librerie con il codice ATECO richiesto, la biblioteca potrà effettuare gli acquisti nel territorio della regione. Il restante 30% potrà essere speso presso un fornitore a tua scelta.
Le risorse assegnate a ciascuna biblioteca dovranno essere spese entro 90 giorni dall’accredito e rendicontate entro il 30 novembre 2022 con riferimento all’anno 2022 ed entro il 30 novembre 2023 con riferimento all’anno 2023. La Direzione generale effettuerà l’istruttoria ed erogherà i contributi entro 30 giorni dal termine per la presentazione delle domande.